COMARKETINGcomarketing

Oggi voglio iniziare a confrontarmi con tutti Voi su un concetto di comarketing avanzato.

Rintengo questo progetto molto importante per tutti Voi, sono certo di avere le competenze, le conoscenze e l’esperienza per realizzarlo e darvi uno strumento di lavoro estremamente potente a costi facilmente accessibili che in altri termini solo le grandi aziende possono permettersi.

Prima di parlarVi della mia idea marketing voglio prima aggiornarVi brevemente su questi tre aspetti molto importanti per capirne il senso e le potenzialità:

  1. come nascono e si formano le mie competenze che mi hanno portato a questa idea di comarketing avanzato;
  2. cosa intendo per comarketing avanzato;
  3. perchè lo ritengo indispensabile.

1)

Mi chiamo Arrigo Moretti, ho 47 anni, ho un diploma in informatica, uno di agente di commercio e svariati corsi di tecniche di comunicazione e PNL e parlo per nome e conto della mia azienda Italiana dbsoft;

  • 6 anni di attività come Agente di Commercio (1990-1996);
  • 21 come imprenditore nella produzione di software specifico per agenti di commercio (1996 – oggi) fondatore e socio di dbsoft;
  • 4 anni come imprenditore con aziende all’estero nei settori (servizi di internazionalizzazione, importazione vini, elaborazione dati, turismo, produzione T-shirt, contact center) – (2013 -2017) asa service group;

2)

Definizione di comarketing presa da Wikipedia

Il termine co-marketing (abbreviativo della definizione inglese cooperative marketing) chiamato anche marketing partnership, partnering commerciale o in modo più specifico co-branding, definisce una collaborazione tra attori di qualsivoglia natura (individui, enti, imprese, ecc.) sotto forma di accordo di investimento congiunto riguardante una o più variabili di marketing.

Il co-marketing comprende attività di collaborazione con la finalità di ottenere benefici nell’approccio al proprio mercato di riferimento utilizzando iniziative di marketing di tipo diverso; può capitare che una iniziativa di marketing si concentri maggiormente sulla negoziazione, un’altra si differenzi per il tipo di comunicazione, un’altra ancora per la sua regolamentazione giuridica. Ognuna di esse verrà presentata per i suoi caratteri distintivi, per gli attori che ne hanno preso parte, per le variabili di marketing sulle quali gli attori hanno investito.

Partendo da questa definizione spiego l’evoluzione della mia Idea ….

Creare un associazione di Agenti di commercio atta a svolgere i seguenti compiti:

  • FIDELIZZARE CLIENTI ACQUISITI
  • ACQUISIRE NUOVI CLIENTI
  • INDAGINI DI MERCATO
  • RICERCA NUOVI MANDATI IN MERCATI EMERGENTI
  • GESTIONE INCASSI E RECUPERO CREDITI
  • DATA ENTRY INFORMAZIONI COMMERCIALI
  • CREAZIONE DI VIDEOCATALOGHI
  • SOCIAL MARKETING
  • VARIE ED EVENTUALI ALTRE ATTIVITA’ DI MARKETING MIX GESTIBILI DA UFFICI ESTERI

L’associazione sarà a numero chiuso e non potrà avere associati che abbiano attività in concorrenza fra loro; questa regola base consentirà di operare in svariati settori merceologici e associare professionisti con mandati analoghi ma con zone di riferimento diverse e quindi non in concorrenza fra loro;

L’associato pagherà una quota annuale di iscrizione pari a 450€ e con questa potrà accedere ai servizi a lui necessari con un costo orario pari a 4 l’ora.

3)

Ritengo il progetto necessario per dare impulso all’attività degli agenti di commercio.

Ho la ferma convinzione che mai come oggi l’agente debba offrire un valore aggiunto alle aziende mandanti che spesso non possono investire oltre su tutta la rete vendita se prima non hanno un aumento di fatturato e di marginalità;

  • per garantire alle mandanti più fatturato e maggiore marginalità l’agente deve obbligatoriamente incrementare le vendite;
  • per incrementare le vendite, l’agente può solo fidelizzare i clienti acquisiti e trovarne di nuovi;
  • i nuovi clienti li può trovare fra le nuove imprese che aprono e sopratutto portandoli via alla concorrenza;
  • per fare ciò occorre essere veloci, dinamici, reattivi;
  • fare in prima persona queste attività porta via risorse (tempo ed energia) preziose per attività maggiormente qualificanti che richiedono elevate competenze e performance;
  • tutto ciò fatto senza un’azione di comarketing ha costi impensabili per un singolo agente;
  • effettuando l’azione di comarketing da un paese dove il costo della manodopera è la metà di quello in Italia si rendono economicamente sostenibili le azioni marketing suddette;

Conosco perfettamente le criticità degli agenti di commercio, ho le competenze per realizzare le azioni marketing necessarie ad incrementare le vendite, so come e dove reperire le informazioni per avviare quanto esposto nel punto 2.

Non abbiate paura di osare, ricordatevi che la fortuna premia l’audacia metteteci nelle condizioni di aiutarVi e tutti assieme potremmo rendere migliore la nostra qualità di vita.

Onde evitare periodi di inattività causati da mancanza di associati o disservizi legati alla fase di startup, attualmente ci limitiamo a prendere il tuo interessamento al nostro progetto che sarà avviato solo nel momento che si arriva alla soglia dei 100 associati, garantendo così l’operatività al 100% sin dal primo giorno di iscrizione.

Per informazioni aggiuntivi e per segnalare il vostro interessamento, scrivetemi in privato a info@dbsoftsnc.it .

 

 

COMARKETING & COWORKING